San Giobbe la spunta 64-61 su Agliana al termine di una partita tiratissima. La vittoria vale il primato solitario

SAN GIOBBE BASKET CHIUSI – ENDIASFALTI PALL. AGLIANA 64-61 (9-21; 17-14; 21-9; 17-17)

San Giobbe Chiusi

Ceccarelli, Criconia 11, Mihaies, Groppi, Kuvekalovic 10, Radunic 6, Zambonin 4, Sabbatino, Cresti, Rettori, Manetti 13, Lombardo 20 Capo All. Monciatti Ass. Semplici

Agliana

Zaccariello 3, Bogani 11, Rossi 13, Romano 12, Del Frate, Nieri 8, Tuci 11, Cavicchi 3, Alessandrini, Salvi Capo All. Mannelli Ass. Gambassi

Arbitri

Marinaro, Piram

Vittoria al foto finish per la San Giobbe che batte 64-61 Agliana al termine di una partita tiratissima. Fuga dei pistoiesi in avvio, Chiusi restituisce il parziale nel terzo periodo e nel finale è punto a punto. Arriva così un successo importantissimo che porta la formazione di Monciatti al comando solitario della classifica.

Primo Quarto

Sblocca Agliana con una bomba, dopo oltre un minuto di gioco e una serie di buone difese da una parte e dall’altra. Criconia tampona dalla lunetta per il 2-3, ma ancora gli ospiti, questa volta da sotto canestro, sul più tre. E’ Kuvekalovic dalla distanza a trovare il pari e poi Criconia per il primo vantaggio della San Giobbe sul 7-5. Grande equilibrio in questo avvio di partita, ancora il numero tre di Chiusi a dare la spinta ai suoi e poi la Endiasfalti con il pari a nove. Alla metà fase di stanca per i padroni di casa che perdono in efficacia. Ne approfitta Agliana con la prima mini fuga, due azioni vincenti di fila e 9-13 sul tabellone. Arriva anche il più sette per i pistoiesi, Monciatti chiama tempo, ma Agliana non si ferma e trova il 9-19 ancora da oltre l’arco, seguito dai due punti che chiudono il parziale 9-21.

Secondo Quarto

Manetti corregge da sotto la retina al rientro e Radunic poco dopo per la rimonta biancorossa, che prosegue con il piazzato di Kuvekalovic e il conseguente 15-21. Irrompe Agliana, ancora da lontano, tornando avanti di nove e poi incrementa salendo a ventisei. Manetti illude, gli ospiti segnano in contropiede e completano il gioco da tre trasformando il libero aggiuntivo del 17-29. Una Chiusi sotto ritmo non riesce a stare al passo di una Agliana che gioca senza strafare. Tripla ospite, canestro di Lombardo, ancora i pistoiesi e di nuovo il quarantuno della San Giobbe in rapida successione. I punti segnati dalle due formazioni crescono, ma resta invariato il divario. A pochi secondi dalla pausa lunga due squilli per Chiusi prima Lombardo e poi Kuvekalovic. A chiudere l’uno su due di Radunic dalla lunetta per il 26-35.

Terzo Quarto

Canestro di Agliana, rispondono Radunic e la tripla di Manetti per il 31-37. Ottimo l’avvio per Chiusi a segno con la penetrazione di Lombardo che vale il meno quattro e che costringe i pistoiesi a fermare il gioco. Di nuovo in campo e ancora bene la San Giobbe in difesa. Grande momento per Manetti, bravo a lavorare sotto canestro e a trovare il meno due sul 35-37. Parità a trentasette con il tandem Kuvekalovic che assiste Zambonin. La rimonta si completa con la bomba di Manetti che manda in estasi il PalaCoopersport. Più tre Chiusi che diventa cinque ancora con Zambonin, Agliana torna a far punti, ma è solo uno su due dalla lunetta. Dall’altra parte super Criconia e 44-38. Favorevoli questa volta i liberi per gli ospiti, con il cento per cento in trasformazione in due occasioni riportano il distacco a un possesso sul 44-42. Ultimi istanti del periodo, Criconia dalla distanza, Agliana torna sotto chiudendo 47- 44.

Quarto Quarto

Meno uno Agliana, che trova poi il vantaggio 47-48. Si preannuncia un quarto tiratissimo e gli ospiti sembrano pronti ad affrontarlo: grande avvio, poi bomba e più quattro sul 47-51. Parziale di dieci a zero per i pistoiesi ora sul 47-54 e Monciatti ferma il gioco. Al rientro solo uno su due ai liberi per Manetti che comunque sblocca i suoi nel periodo. A suonare la carica è Lombardo con la tripla del 51-54. Fase cruciale, fischiato un tecnico a Radunic, Agliana fa zero su due, ma adesso entrambe le squadre sono in bonus. Ancora Lombardo, ancora con una bomba: è pari a cinquantaquattro a poco meno di quattro minuti dal termine. Agliana sul più tre con la realizzazione dalla lunetta, Radunic ne mette solo uno ed è 55-57. Non c’è un attimo di sosta, Kuvekalovic per il sorpasso dalla distanza, Agliana torna avanti ai liberi e sul più tre da sotto canestro. Lombardo impatta ancora con una tripla, poi recupera e in contropiede subisce fallo. Dalla lunetta è glaciale: 63-61. L’azione si ripete, ma questa volta il quarantuno della San giobbe ne trasforma solo uno. Quattordici secondi alla fine, Agliana tenta il tutto per tutto, Chiusi alza il muro e chiude 64-61.

Leave a Reply