La San Giobbe Basket cade a Castelfiorentino. 78-66 il punteggio della prima sconfitta in campionato

Solettificio Manetti ABC Castelfiorentino – San Giobbe Basket Chiusi 78-66 (18-12;23-15;23-14;14-25)

Castelfiorentino

Lazzeri, Zani 8, Pucci 14, Talluri, Terrosi 14, Scali 2, Daly, Tavarez, Cantini, Verdiani 17, Delli Carri 12, Belli 11 Capo All. Betti Ass. Manetti

San Giobbe Chiusi

Ceccarelli 6, Criconia, Mihaies, Groppi 9, Kuvekalovic 15, Infanti 9, Radunic 7, Zambonin 6, Sabbatino 2, Cresti, Rettori, Lombardo 12 Capo All. Monciatti Ass. Semplici

Arbitri

Gabriele Solfanelli, Tommaso Rinaldi

Dopo nove vittorie consecutive, arriva la prima sconfitta per la San Giobbe Basket Chiusi contro Castelfiorentino, terza forza del campionato che si impone 78-66. Mai in vantaggio, se non per una brevissima parte di incontro, Chiusi ha opposto poca resistenza agli avversari, con basse percentuali al tiro nel primo tempo, migliorando nella ripresa, in particolare nel quarto periodo, ormai troppo tardi. Oltre la sconfitta tra le note negative anche gli infortuni di Radunic e Sabbatino.

Primo Tempo

Partita subito in salita per la San Giobbe, Castelfiorentino invece gioca decisamente più sciolta e la differenza si vede soprattutto nelle percentuali al tiro: solo Radunic oltre il 70%, ma costretto ad uscire per infortunio. Molto più basse le statistiche per gli altri giocatori impiegati, nessuno oltre i quaranta punti percentuali dal campo e se possibile ancora più basse dalla lunga distanza. Diametralmente opposti invece gli esiti per i padroni di casa che legittimamente tengono in mano la gara e incrementano il distacco chiudendo il primo quarto con più sei punti e il secondo addirittura con oltre il doppio, 41-27.

Secondo Tempo

Al rientro dalla pausa lunga, cambia di poco l’andamento della sfida. La San Giobbe arranca e Castelfiorentino scappa ancora, allungando il divario dagli avversari. Nel terzo quarto Chiusi non riesce a scrollarsi di dosso il torpore, con i padroni di casa ancora in ampio controllo. Ormai supera i venti punti il vantaggio dei locali. La San Giobbe prova a rimontare nell’ultima parte di gara. Si alzano leggermente le percentuali e contemporaneamente calano quelle dei padroni di casa, che però restano in controllo. Sono venticinque i punti nel quarto periodo della San Giobbe, praticamente quanti quelli di primo e terzo quarto sommati. Non basta alla squadra allenata da Monciatti che cade per la prima volta e lo fa con un passivo di dodici.

Leave a Reply