Bassi: “San Miniato ha meritato la vittoria, noi bravi a rimanere attaccati, ma serve qualcosa di più”

“San Miniato ha meritato di vincere, sono stati bravi a concretizzare le azioni importanti nel quarto quarto e tutte le situazioni decisive sono andate dalla loro parte”. Queste le parole di Giovanni Bassi, Coach della San Giobbe Chiusi, al termine della partita persa per 65-70 contro la Blukart San Miniato. La sconfitta, la seconda in casa, ha chiuso la striscia positiva di quattro vittorie che durava dal 5 dicembre, data della vittoria esterna a Empoli. “Noi siamo rimasti attaccati nel momento di grossa difficoltà nel terzo quarto e siamo stati bravi a non cedere recuperando piano piano – il commento di Bassi. I ragazzi hanno dato tutto, non che si possa dire il contrario, ma è chiaro che se vuoi vincere partite di questo livello serve qualcosina in più a livello tecnico. Deve entrare qualche tiro aperto in più, qualche tiro libero, qualche palla vagante. Questa volta non sono entrate però per i ragazzi tanto di cappello per l’impegno. Sicuramente c’è da lavorare e da migliorare, torneremo in palestra per questo”.

Con la battuta di arresto di domenica si è chiuso il girone di andata (anche se resta da recuperare la partita contro Ozzano, inizialmente prevista per il 6 gennaio e poi rinviata al 10 febbraio per alcune positività nel gruppo squadra degli emiliani) con quattro vittorie e due sconfitte (entrambe in casa). “Il bilancio è positivo – prosegue Bassi -, è vero che abbiamo perso in casa due partite, ma con squadre molto forti. Poi quest’anno, onestamente, il fattore campo non conta niente. Abbiamo sempre risposto con buone prestazioni ai momenti difficili. E’ altrettanto vero che sono anche state giocate pochissime partite per fare un bilancio”.

Si riparte subito con il girone di ritorno che mette sul cammino della San Giobbe Chiusi un’altra partita di alto livello. “Giochiamo subito con Livorno, l’altra squadra di riferimento del nostro girone – conclude il capo allenatore chiusino. Ci hanno battuto all’andata, sono una formazione completa, lunga e ben allenata. La prepareremo sapendo che sarà un altro appuntamento molto importante”.