Fine del girone di andata, il bilancio (quasi completo) pone Chiusi tra le migliori del Girone A2.

Si è formalmente chiuso il girone di andata dei raggruppamenti di Serie B, divisi in otto sotto gironi rispetto ai quattro previsti inizialmente. La maggior parte delle squadre ha completato le prime sette partite, ad eccezione di alcune compagini costrette al rinvio causa Covid-19. Tra queste la San Giobbe Chiusi, che per alcune positività riscontrate nella formazione di Ozzano ha deciso di posticipare, di comune accordo con la società emiliana, la gara in calendario lo scorso 6 gennaio. Il recupero, previsto per il prossimo 10 febbraio, aggiusterà classifica e statistiche, al momento parziali. E’ comunque tradizione fare un bilancio nei numeri della prima tornata del campionato, nonostante siano poche le partite da esaminare. Chiusi è al momento terza, a quota otto punti, dietro San Miniato a dodici e Livorno a dieci, entrambe con una partita disputata in più. Quattro vittorie, due in casa e due fuori e due sconfitte, entrambe al PalaCoopersport, contro le prime due della classe.

La San Giobbe è la squadra che ha subito il minor numero di punti (402 con una media di 67 ogni quaranta minuti). Logico che la seconda migliore squadra per punti subiti sia la stessa Ozzano (l’unica insieme a Chiusi con una partita in meno e con 461 punti totali, 76,8 di media). In attacco Chiusi è la quinta squadra del raggruppamento (496 punti totali), ma ha la migliore media 82,7, più tre punti percentuali rispetto alla coppia Livorno e San Miniato, entrambe a 79,7. La San Giobbe ha subito meno falli di tutti, 132 (22 a partita), risultando la penultima squadra per infrazioni commesse 133 (22,2 di media). Per quanto riguarda la percentuale di tiri da due, Chiusi ha quella più alta nei realizzati, il 55% con 122 a segno (20,3 a partita) su 222 tentati (37). Sono dieci i punti percentuali in meno per quanto riguarda le triple rispetto alla prima, Cecina con il 44%. La San Giobbe si attesta al 34%, stessa percentuale di San Miniato, con 57 triple (9,5 a partita) a bersaglio su 168 (28). Percentuale alta per i tiri liberi, la migliore del girone A2. Chiusi è prima con l’83%, 81 tiri dalla lunetta trasformati su 98. In pratica la San Giobbe realizza 13,5 tiri liberi a partita sui 16,3 disponibili. Terzo posto per media nei ribalzi totali con 38,4 (10,7 offensivi e 27,7 difensivi). In generale pesa la partita in meno rispetto alle altre squadre (anche se Ozzano, che ha lo stesso numero di gare giocate è al terzo posto con 252 totali contro i 230 di Chiusi). Dodici le stoppate, 2 a partita, contro lo 0,2 di media per le subite, appena una in tutta il campionato. Minor numero di palle perse 74 (12,3) con 48 recuperate (8 a partita). 115 gli assist di squadra, 19,2 a partita. 598 valutazione complessiva poco meno di 100 a partita.

Per quanto riguarda le statistiche individuali, Raffaelli è terzo per media punti a partita 16,2, Fratto quinto nella classifica rimbalzi 7 (2,2 offensivi e 4,8 difensivi). Ben due giocatori nella top five degli assist, Berti secondo con 4,2 (25 totali) e Raffaelli quarto con 3,3. Zanini è quinto per media stoppate 0,7 (4 totali). Raffaelli al terzo posto per falli subiti (5,3), ed è ancora il numero 22 di Chiusi, insieme a Pollone ad essere inserito nei migliori cinque per valutazione, rispettivamente 17,7 e 17,5. Zanini e Giarelli secondo e quinto per quanto riguarda i tiri da due 67,7 e 60,7. Pollone terzo nei tiri da tre, poco al di sotto del 50%, con il 54,9 di percentuale nei tiri totali. Primo Raffaelli nei tiri liberi, ne ha realizzati il 96,3%.

Numeri che confermano Chiusi come una delle migliori squadre del proprio girone (la San Giobbe è stata nominata dalla trasmissione ‘Tiro Libero’ della tv regionale lombarda Be.Pi. Sport, come squadra top del girone A2), ma che devono essere confermati da un ottimo girone di ritorno. La formazione chiusina è attesa da una sfida importantissima già domenica 24, con la trasferta di Livorno.