Pistoia si aggiudica lo scrimmage di fine anno. Una buona Chiusi battuta 78-73

Giorgio Tesi Group Pistoia – San Giobbe Chiusi 78-73 (18-20;21-17;17-15;22-21)

Chiusi

Criconia 10, Fratto 8, Miahies, Nespolo, Giarelli 5, Zanini 3, Berti 2, Carenza 7, Pollone 21, Mei 3, Raffaelli 9, Lombardo 5

Amichevole di lusso per la San Giobbe Chiusi contro Giorgio Tesi Group Pistoia, formazione di Serie A2, che tra i convocati ha anche l’ex di turno Zambonin. Occasione per entrambe per scaldare i motori in vista dei primi impegni ufficiali del nuovo anno. Ritmo non altissimo, ma giocate di buon livello nel primo tempo di gioco con Pistoia subito avanti. Chiusi è brava a recuperare ed andare sul più due al primo intervallo. Al rientro ottimo approccio della San Giobbe, i ragazzi allenati da Coach Bassi scappano fino al 24-31 e poi sul 29-35. E’ veemente però la reazione dei locali. Prima il recupero, poi il sorpasso a ridosso della sirena di intervallo. Le squadre vanno al riposo lungo sul 39-37. Terzo periodo ma ancora grande momento per Pistoia. Il divario aumenta fino al più dieci sul 50-40, Chiusi torna sotto e chiude con la tripla di Raffaelli allo scadere del quarto sul 56-52. Ultimo periodo, botta e risposta tra le due formazioni che rimangono con quattro lunghezze di divario per oltre la metà del tempo. Pistoia prova ad allungare con la tripla del 70-63 nonostante le due bombe consecutive di Criconia, tiene botta sulla reazione di Chiusi e sale più nove sul 75-66. Cinque punti ravvicinati dei senesi con Pollone e Carenza riavvicinano le squadre, a chiudere è il due su due ai liberi dei padroni di casa.

“L’importante era giocare una partita seria, per tenersi in allenamento contro un avversario di grande livello – il commento di Coach Bassi. I Ragazzi hanno interpretato la partita benissimo con attenzione, cercando di sopperire il gap fisico e tecnico che avevamo in ogni ruolo. Devo dire che sono stati quaranta minuti molto positivi di grande spirito. L’amichevole è stata fatta anche per recuperare gli acciaccati e per dargli ritmo, sono tutti tranne Bortolin ovviamente, sulla via del recupero e questa e senza dubbio un’altra nota positiva. Io credo che sarà un gennaio molto importante per quanto riguarda il campionato con tante partite delicate a partire da quella di Ozzano. Un mese che credo ci debba dire chi vogliamo essere in questo torneo”.