Ultimo impegno del 2020, a Chiusi arriva Sintecnica Cecina

Secondo appuntamento consecutivo in casa e ultima partita del 2020 per la San Giobbe Chiusi che, domenica 20 dicembre alle ore 18.00, ospiterà Sintecnica Cecina nella quarta giornata del campionato di Serie B. La formazione allenata da Coach Bassi arriva dalle due affermazioni con Empoli e Firenze che hanno portato, dopo il k.o. all’esordio con Livorno, quattro punti in classifica. Anche Cecina viene da un risultato positivo, il primo in campionato, la vittoria interna contro Ozzano per 89-75. Due punti di differenza quindi per le due formazioni e obiettivo, per l’una e per l’altra, di dare seguito a quanto fatto vedere negli ultimi minuti giocati.

“Siamo alla fine di una settimana difficile con diversi problemi fisici. Proviamo a recuperare Carenza, ma sarà una decisione dell’ultimo momento – queste le parole di Bassi in conferenza stampa. In più alcuni giocatori, che però contiamo di avere a disposizione per domenica, hanno accusato fastidi muscolari dovuti alla partita con Firenze. Solitamente non parlo di infortuni perché sembra di voler trovare delle scuse, mentre scuse non ci devono essere. Chi potrà andare in campo sarà pronto a farlo, senza dubbio”.

Tutti negativi alla tornata di tamponi, ma Bassi dovrà fare a meno sicuramente di Bortolin, fermo da tempo e che dovrà stare fuori ancora per un po’: “Matias sta procedendo molto bene nel recupero (infortunio al collaterale del ginocchio destro), il controllo di questa settimana ha dato esiti positivi e sta aumentando i carichi di lavoro – prosegue il Coach della San Giobbe. Avrà un altro controllo tra una decina di giorni e, se tutto andrà come deve andare, potrà iniziare ad assaggiare il campo. In ogni caso dopo la sosta avremo le idee chiare sulle tappe del suo rientro”.

Contro Firenze in campo un quintetto inedito che potrebbe essere riproposto anche con Cecina: “La partita di domenica non è stata accesa per grande merito nostro e siamo stati bravi a portarla a casa con questo divario – spiega Bassi. Per il quintetto vediamo, nella partita scorsa avevamo pensato alla soluzione con Berti da 4 di comune accordo con lo staff. Una scelta che ha convinto fin da subito. Per Cecina molto dipenderà dalla presenza di Carenza, ma credo che siano più importanti i cinque che finiscono la partita piuttosto di quelli che la iniziano”.

Ultime due partite con soli 108 punti subiti, aspetto che evidenzia la grande crescita del reparto difensivo, mantra del Coach di Chiusi: “Non voglio risultare noioso, come ho detto e ripetuto più volte noi dobbiamo partire da quell’aspetto. Al di là della media punti subiti, che dipende anche dal ritmo della partita, l’atteggiamento e la qualità difensiva sono stati completamente differenti nelle ultime due partite. Quello deve essere il nostro zoccolo duro, partire da questa certezza. La difesa se hai voglia ce l’hai sempre mentre l’attacco può dipende da una buona o cattiva giornata”.

Infine un cenno all’attitudine della squadra negli allenamenti: “I ragazzi sono molto bravi a interpretare con serietà tutte le settimane, ma in generale la tensione è stata alta per tutti i giorni della settimana perché ci troveremo di fronte una squadra molto complicata – conclude Bassi. Cecina ha un’età media bassa, ma ha dei giovani di altissimo livello allenati ottimamente. Non mi sorprenderei fossero la sorpresa del campionato. Essendo una squadra estremamente atletica ci potrebbero mettere in seria difficoltà, noi dovremo cercare di farli correre il meno possibile, cercare di contenere quanto più possibile in uno contro uno i loro giocatori di maggior talento e controllare i rimbalzi”.