Chiusi lotta fino all’ultimo istante, ma a vincere è Fabriano. E’ 68-66 al PalaGuerrieri.

Ristopro Janus Fabriano – San Giobbe Basket Chiusi 68-66 (19-9;18-21;10-18;21-18)

Fabriano

Alibegovic 8, Papa 8, Pacini, Paolin 15, Merletto 6, Di Giuliomaria, Misolic, Garri 8, Cola, Giulini, Marulli 11, Radonjic 4 Misolic 8Capo All. Pansa, Primo Ass. Aniello Secondo Ass. Bruno

Chiusi

Criconia 9, Fratto 4, Mihaies, Zanini, Berti 4, Bortolin 8, Carenza 9, Mei 1, Raffaelli 19, Lombardo 12 Capo All. Bassi Primo Ass. Schiavi Secondo Ass. Semplici

Arbitri Spinelli, Faro

Chiusi perde di misura contro Fabriano e si vede raggiunta dai marchigiani a quota quattro in classifica ma con una gara in più. Partenza non buona per i senesi che sono costretti a inseguire nel primo tempo. La riscossa arriva nella seconda parte dell’incontro, quando un terzo quarto impressionante ribalta il parziale e manda la San Giobbe avanti a dieci minuti dalla fine. Punto a punto con sorpassi da una parte e dall’altra. A Spuntarla è la Ristopro che avrà dunque a Firenze il matchpoint per il passaggio del turno.

Primo Quarto

E’ Chiusi a sbloccare con Carenza dopo il primo tentativo andato a vuoto per Fabriano; i locali sul ribaltamento trovano subito il sorpasso dalla distanza e la partita decolla. Di nuovo Carenza in penetrazione dopo un’azione insistita dei senesi e poi è Fratto ad interrompere una fase di scarsa lucidità a canestro per entrambe le formazioni. Con due liberi Fabriano si riporta sotto di uno sul 5-6, sorpassa Chiusi salendo ai sette, ma subisce l’immediato pari con l’uno su due ai liberi di Carenza. Ancora Fabriano dalla distanza e primo tentativo di fuga per i locali sul 12-7. Una grande azione di Raffaelli tampona per la San Giobbe; i padroni di casa tornano sul più cinque dalla lunetta e scappano 17-9 ancora con una tripla sfruttando le imprecisioni di Chiusi sotto la retina. Il due su due ai liberi della Ristopro manda le squadre alla prima pausa sul 19-9.

Secondo Quarto

Al rientro è ancora la formazione di casa a fare la voce grossa con la bomba del 22-9 che viene replicata pochi secondi dopo per il più sedici. Lombardo prova a suonare la carica per la San Giobbe sparando dalla distanza, poi Fratto da due prima delle triple di Fabriano, che prova nuovamente ad allungare, e ancora di Lombardo entrato in ritmo. L’ottimo lavoro di Berti spalle a canestro porta Chiusi a meno dieci, Criconia rosicchia con un libero, ma Fabriano non perdona dalla distanza e torna sul più dodici. Infallibile la squadra marchigiana dalla lunetta, sono tre su tre i liberi realizzati. La San Giobbe non molla e sul ribaltamento di fronte colpisce con Raffaelli e con la bomba di Criconia per il 35-25. E’ Lombardo a prendersi la squadra sulle spalle, ancora una tripla per il numero quarantuno e Chiusi sul meno sette. Fabriano non sbaglia un colpo ai liberi, ma Criconia con un canestro sulla sirena dall’importanza capitale, prima dell’intervallo lungo, fissa il tabellone sul 37-30.

Terzo Quarto

Secondo tempo e Fabriano subito a segno con cinque punti ravvicinati e di nuovo sul più dodici. Prosegue la marcia della formazione di casa con due liberi, Chiusi interrompe con Carenza per il 44-32 e poi con Bortolin. Buon momento per la San Giobbe, Raffaelli mette il canestro del 44-36 e poi Carenza corregge per il meno sei. Raffaelli sugli scudi, sua la tripla che riporta la San Giobbe a un solo possesso di distacco, Bortolin fa due su due in lunetta e Chiusi sale sul 44-43. Sorpasso senese con l’italo-argentino e San Giobbe mostruosa con un parziale di quindici a zero. Mei fa uno su due, dall’altra parte Fabriano interrompe il digiuno dalla lunetta ma non riesce a impattare. Finale con sorpasso e contro sorpasso, la Ristopro trova il 47-46, ma Bortolin allo scadere fissa il punteggio 47-48 e manda le squadre all’ultima pausa.

Quarto Quarto

Bomba di Raffaelli per il più quattro in avvio, Fabriano reagisce immediatamente con una tripla e riporta il distacco a un solo punto e poi sorpassa dalla lunetta. Ancora Raffaelli per il nuovo vantaggio di Chiusi sul 52-53, ma la partita è a ritmi elevatissimi e la Ristopro torna in vantaggio di uno. Berti fa due su due Fabriano lo stesso dall’altra parte e poi in contropiede, sfruttando l’imprecisione dei senesi va sul più tre con il canestro del 58-55. Ancora i locali adesso a più cinque quando mancano cinque e quarantasei al termine. Lombardo con una bomba ed è meno due, Fabriano con il cinquanta per cento ai liberi per il 61-58 e poi sul più cinque a poco più di due minuti dalla fine. Raffaelli in lunetta riporta Chiusi a un possesso, ma la Ristopro non ci sta e sale 65-60. Tripla di Raffaelli che ha anche la palla del pari, ma la parabola si infrange sul ferro. Chiusi fa fallo, Fabriano trasforma e va 67-63. Criconia a 2 secondi dalla fine riapre dalla distanza. Fabriano ancora in lunetta ne mette uno e chiude la partita sul 68-66.