San Giobbe ancora battuta in trasferta. Legnaia si impone 77-71

Cantini Loriano Olimpia Legnaia – San Giobbe Basket Chiusi 77-71 (20-15;20- 19;18-21; 19-16)

Olimpia Legnaia

Bandinelli 15, Innocenti, Verrigni 7, Cambi Matteo 11, Nardi 12, Cambi Marco, Susini, Rosi 2, Ridolfi, Del Secco 13, Corzani 8, Andrei 9 Capo All. Zanardo Ass. Nudo

San Giobbe Chiusi

Ceccarelli 3, Criconia 5, Mihaies, Groppi, Kuvekalovic 19, Infanti, Radunic 18, Zambonin 2, Sabbatino 3, Cresti, Rettori, Lombardo 21 Capo All. Monciatti Ass. Semplici

Arbitri

Solfanelli, Sposito

Arriva la seconda sconfitta consecutiva per la San Giobbe Chiusi, la quarta di fila in trasferta. A Firenze la spunta Legnaia, formazione vincitrice della coppa di categoria per 77-71. I locali, dopo una partenza lenta, aumentano i giri e costringono Chiusi a inseguire. Solo nel terzo quarto la San Giobbe da l’impressione di poterla ribaltare, ma i molti errori a rimbalzo e in impostazione e la rotazione ridotta per gli infortuni di Infanti e Groppi, non consentono il recupero.

Primo Quarto

Chiusi in campo con le defezioni di Groppi e del capitano Infanti, Legnaia praticamente al completo. Sono dei padroni di casa i primi punti, la San Giobbe prova la risposta immediata, ma è ben stoppata dai fiorentini. Radunic impatta e al nuovo vantaggio locale è Criconia ad andare a segno con una tripla per il 4-5. Ancora Radunic con due punti ai quali si aggiunge anche il libero aggiuntivo che manda Chiusi 4-8. Legnaia accorcia e opera il sorpasso dalla distanza, ma la partita è viva e si gioca azione su azione. Radunic con due liberi su due porta nuovamente la San Giobbe avanti e poco dopo replica ancora il numero quattordici chiusino per il più tre. Legnaia non ci sta, tiro da tre e nuovo pareggio. I padroni di casa si portano 14-12, Lombardo in contropiede subisce fallo e fa uno su due dalla lunetta. Legnaia prova ad allungare: adesso il tabellone recita più tre sul 16-13. Ancora due punti per i fiorentini, Zambonin dall’altra parte tampona con due su due ai liberi, ma il periodo si chiude con il canestro che porta i padroni di casa sul 20-15.

Secondo Quarto

Al rientro Lombardo dalla lunetta per il meno tre, Legnaia però dalla distanza aumenta il divario salendo ai ventitre. Ancora i locali con due punti in penetrazione che diventano tre con il libero aggiuntivo. Si sblocca Ceccarelli, ma Chiusi è a meno sette. Sale oltre la doppia cifra il vantaggio di Legnaia brava ad affondare sfruttando gli errori dei senesi. La San Giobbe prova a restare incollata al punteggio con Radunic, l’Olimpia però non si ferma, continua a macinare gioco e mette i punti del 35-21. Radunic di nuovo a suonare la carica, lo imita Kuvekalovic che con quattro punti in pochi secondi porta Chiusi 35-27. Legnaia a segno, mentre in contropiede è clamoroso l’errore di Lombardo che sbaglia in appoggio. Ne approfitta la formazione locale per tornare avanti di dodici sul 39-27- Kuvekalovic da due, e Lombardo portano la San Giobbe a trentuno, Sabbatino sfrutta un tecnico per segnare il suo primo punto e Radunic in appoggio porta i suoi a quota trentaquattro, ma nonostante il buon finale è Legnaia a chiudere in vantaggio alla pausa lunga per 40-34.

Terzo Quarto

Kuvekalovic da tre apre le danze del terzo periodo dopo una buona fase difensiva di entrambe le squadre. Legnaia replica immediatamente dalla distanza e il punteggio è di nuovo di sei lunghezze. Lombardo: due su due ai liberi, Olimpia ancora con una bomba sale a quarantasei, ma è di nuovo Lombardo a tenere botta. Più otto locale, Kuvekalovic in sospensione e ritmo altissimo. La bomba adesso arriva per Chiusi, ancora Lombardo a spingere i suoi adesso decisamente più in palla. Arriva il pari a quota quarantanove con la tripla di Kuvekalovic, Legnaia trova due punti, ma nonostante qualche imprecisione di troppo Chiusi è sul pezzo e replica ancora con il numero nove. Punto a punto, prima Legnaia poi San Giobbe con Lombardo in contropiede e Sabbatino in penetrazione per il vantaggio 53-55. Olimpia di nuovo avanti di uno dalla distanza si aggiungono due liberi per il 58-55 che manda le squadre a riposo per l’ultima volta.

Quarto Quarto

Più sei Legnaia al rientro. Dopo una fase di stallo è Criconia a sfruttare l’errore di impostazione dei locali per il 61-57. Olimpia ancora da tre, risponde Radunic ma Chiusi arranca e subisce i fiorentini. Più sette per Legnaia a metà quarto, Lombardo completa il gioco da tre, che però viene vanificato in difesa: è 68-62. Ancora il quarantuno di Chiusi, risponde la formazione fiorentina. E’ Kuvekalovic a riportare la San Giobbe a un solo possesso di distanza con una bomba. Ora il tabellone dice 70-67 a un minuto e cinquantadue secondi dal termine. Di nuovo Legnaia 73-67 quando manca poco più di un minuto con entrambe le squadre in bonus. Ceccarelli dalla lunetta, ma è solo uno su due. Ancora ai liberi questa volta è Radunic, ma il risultato è il medesimo e il punteggio è 73-69. Ultimi secondi Lombardo a segno e 73-71. Legnaia fa bottino pieno ai liberi, Chiusi in contropiede non riesce ad andare a segno. Gli ultimi secondi servono solo ad incrementare il vantaggio di Legnaia che va a vincere 77-71.

Leave a Reply