Kuvekalovic: “Dobbiamo rialzarci subito dopo la sconfitta di La Spezia”

È iniziato male il 2020 per la San Giobbe Basket Chiusi. A La Spezia è infatti arrivata una pesante sconfitta per 87-61. La battuta d’arresto in terra ligure è la terza di questo campionato e la terza consecutiva lontano dal palazzetto dello sport chiusino. Sul passivo di ventisei punti, che è stato anche di portata maggiore all’interno della gara, è intervenuto il numero nove della San Giobbe, Borko Kuvekalovic: “Sicuramente il nostro approccio alla partita è stato sbagliato, non siamo entrati con lo stesso ritmo dei nostri avversari. Loro hanno iniziato molto forte, sfruttando bene le transizioni mentre noi siamo stati lenti e non abbiamo avuto la forza per contrastare le loro offensive”. Il bicchiere risulta mezzo pieno solo guardando alla contemporanea sconfitta della diretta inseguitrice, la Virtus Siena, passo falso che ha permesso a Chiusi di restare da sola in cima alla graduatoria. Ma la rotta, decisamente poco brillante fuori casa, dovrà necessariamente essere invertita, visti gli ulteriori due impegni esterni. “L’unico aspetto positivo è che anche chi ci sta dietro ha perso, però dobbiamo guardare a noi stessi e migliorare in cosa abbiamo sbagliato. -prosegue Kuvekalovic- Tutto questo mese sarà caratterizzato da partite esterne e quindi dobbiamo rialzarci fin da subito, perché già la prossima gara sarà contro la formazione che ha vinto la coppa toscana di categoria. Legnaia è una squadra molto valida, ma al tempo stesso una grande occasione per dimostrare, ancora una volta, che meritiamo di stare in vetta alla classifica”.

Leave a Reply